Inrento

Le opportunità finanziarie assicurate dal crowdfunding immobiliare ti permettono di incamerare un bel po’ di soldi contribuendo allo sviluppo di progetti edilizi residenziali e commerciali di varia natura contando su piattaforme ad hoc in grado di fornire dei servizi all’altezza della situazione.

Inrento.com: Recensione e Opinioni

Uno dei maggiori esponenti in tal senso è Inrento.com (Sito Ufficiale), un portale che si focalizza su una serie di aspetti operativi le cui peculiarità caratterizzeranno i contenuti di questa recensione.

Chi è Inrento.com? Recensione e Opinioni 2023 Inrento

Inrento.com (Sito Ufficiale) vanta un team di esperti che opera da anni nel mercato immobiliare. Proprio per questo motivo, ti trovi a fare i conti con una realtà solida che riesce a garantirti i guadagni che cerchi.

In poche parole, sei in ottime mani, sia dal punto di vista della trasparenza, sia dal punto di vista della competenza.

Gli investitori istituzionali

Uno dei principali fondi di Inrento.com è il Venture Capital di Vilnius.

Il successo di quest’ultimo è testimoniato da una serie di risultati semplicemente eccezionali – oltre che duraturi. Ad esso, poi, si aggiunge Startup Wise Guys, un autentico punto di riferimento per qualsivoglia società che vuole spingersi verso un business remunerativo contemplando anche il crowdfunding immobiliare.

Come opera Inrento.com?

Inrento.com opera nel crowdfunding immobiliare assicurandoti delle rendite finanziarie sugli affitti. Questa sfaccettatura di questa forma di investimento alternativo nel mercato immobiliare si basa su degli importi esigui, pertanto potrai investire anche quando hai pochissimi soldi.

Inoltre, Inrento.com è il primo portale europeo autorizzato da un regolatore finanziario, quindi ogni tuoi investimento ha una percentuale di rischio pressoché irrisoria poiché si basa su flussi di cassa e su contratti di locazione certificati.

Le statistiche di una realtà in continua espansione

Non appena approdi sul sito ufficiale di Inrento.com, ti trovi dinanzi a delle statistiche che qualificano al meglio l’efficacia di questa realtà.

  • 49 proprietà in elenco;
  • Rendimento medio dei tassi pari al 7,88%;
  • Progetti finanziati per un ammontare di 3,35 milioni di euro;
  • Regolamentazione patrocinata dalla Banca di Lituania.

Cosa bisogna fare per investire su Inrento.com?

Il primo passo da compiere per fare un investimento su Inrento.com risiede nella registrazione al portale (Sito Ufficiale qui).

Quindi, vai sul loro Sito Ufficiale e scegli se sei un privato o una società.

Dopodiché, compila i seguenti campi:

  • Indirizzo di posta elettronica;
  • Numero di cellulare;
  • Nome;
  • Cognome;
  • Password;
  • Nazione dove paghi le tasse.

Successivamente, dovrai attivare il tuo conto Paysera associando le tue coordinate bancarie. Va detto che l’importo minimo per fare un investimento ammonta a 500 euro.

Sicurezza. L’autenticazione a due fattori 2FA

Al fine di garantirti un livello di protezione a dir poco impeccabile, Inrento.com ha istituito un meccanismo di autenticazione esterno denominato 2FA.

In pratica, oltre a Google Authenticator, questa piattaforma ti fornisce la possibilità di applicare un ulteriore parametro per salvaguardare il tuo conto digitale.

Attivando, quindi, il sistema 2FA, è Google Authenticator a fornirti un codice da usare nel momento in cui vuoi accedere al tuo conto.

Per attivare il tutto, non devi fare altro che spuntare la relativa casella presente nella sezione del tuo account Inrento.com. Dopodiché, quando vorrai effettuare l’accesso ti verrà chiesto di scansionare un codice QR con Google Authenticator per poi inserire il codice che si genererà qualche istante dopo.

Il catalogo di Inrento.com

Dopo aver completato tutti i passaggi relativi alla tua iscrizione, puoi cominciare ad investire consultando il catalogo digitale di Inrento.com (Sito Ufficiale). All’interno di questa pagina troverai un autentico portafoglio di investimenti immobiliari con proprietà accuratamente scelte distribuite in ogni angolo d’Europa.

In più, ogni inserzione vanta un gran numero di informazioni come:

  • Indirizzo specifico della proprietà;
  • Tipologia;
  • Rendimento netto atteso grazie ad un affitto annuale;
  • Tasso di occupazione;
  • Importo necessario per fare un investimento in tal senso;
  • Classificazione dell’investimento;
  • Protezione prevista in caso di perdita o di mancato rispetto dei termini contrattuali.

Oltre a quanto detto sino ad ora, potrai dare un’occhiata alla proprietà prescelta grazie ad un’apposita gallery fotografica.

La tassazione applicata da Inrento.com

I tuo guadagni targati Inrento.com sono soggetti ad una normativa fiscale precisa che contempla due casistiche ben precise:

  • Se sei una persona fisica, la società applica una ritenuta pari al 26% che equivale all’imposta sul totale che dovrai poi dichiarare nella modulistica reddituale di riferimento;
  • Se sei, invece, una persona giuridica, la tassazione si applica sul dividendo del capitale che otterrai. Quest’ultimo viene, poi, moltiplicato per la quota imponibile – con quest’ultima che si aggira, solitamente, sul 5%.

C’è da dire che Inrento.com applica già di suo un’imposta del 15% sugli interessi che le persone fisiche guadagnano dagli investimenti fatti in precedenza. In altre parole, cerca di calcolare bene sia le tue entrate che le tue uscite poiché potresti correre il rischio di ritrovarti con meno di quanto desiderassi.

Il mercato secondario

Inrento.com (Sito Ufficiale) ti permette di vendere le tue quote di investimento attraverso una sezione del suo portale ufficiale denominata mercato secondario.

Qui potrai anche acquistare altre quote da investitori esterni per accrescere la liquidità del tuo portafoglio digitale. Sappi che quando decidi di vendere un tuo investimento avvalendoti di due parametri:

  • Sconto: il prezzo iniziale è di gran lunga inferiore a quello che hai sborsato inizialmente. In questo modo, dovresti riuscire a vendere la tua quota senza alcun problema;
  • Premio: il prezzo iniziale è aumentato, pertanto ora ti ritrovi a vendere il tuo investimento ad una cifra poco accessibile ma altamente remunerativa.

Inoltre, Inrento.com applica una commissione del 2% che viene addebitata al venditore di turno.

I rischi di Inrento.com

Sebbene questa piattaforma votata al crowdfunding immobiliare ti garantisca un gran numero di opportunità supportate anche da dati e riscontri numerici decisamente confortanti – come il tasso medio di rendimento annuale sul 7,88% –

Inrento.com ci tiene a precisare che potresti andare incontro ad una serie di complicazioni finanziarie legate al mercato in questione. Tra queste, ci sono:

  • Rischio di operatività: il garante o il titolare del progetto potrebbe non tenere fede all’accordo, per cui ti troverai con una rendita al di sotto delle aspettative;
  • Rischi di tipo legale o politico: in determinate zone di Europa, alcune criticità contestuali potrebbero condizionare l’andamento dei tuoi guadagni;
  • Rischio merceologico: la nazione in cui hai investito sta subendo un’involuzione economica che influenza pesantemente le tue entrate immobiliari;
  • La proprietà che hai scelto può subire dei danneggiamenti che ne deprezzano il valore e l’appetibilità per dei contratti di locazione futuri;
  • Fattori vari ed eventuali riguardanti, soprattutto, l’imprevedibilità del mercato.

Opinioni e pareri su Inrento.com

Chi usa – o ha usato in passato – Inrento.com (Sito Ufficiale) si è trovato decisamente bene, se non altro per la quantità di investimenti che puoi fare e per il livello di diversificazione che puoi applicare al tuo portafoglio digitale.

Inoltre, molti utenti premiano la scelta di inserire un blog sul portale ufficiale della società poiché consente loro di tenersi aggiornati su tutto ciò che riguarda il settore del crowdfunding immobiliare.

Conclusioni finali

Sulla scorta di quanto detto sino ad ora, ti consigliamo di usare Inrento.com il prima possibile. Con la dovuta attenzione – ed una buona dose di pazienza – riuscirai ad avere un’entrata secondaria degna di tale nome.

Ad ogni modo, prima di investire documentati più che puoi colmando le tue lacune sul mercato immobiliare europeo.

Leave a Reply